Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

L’intervista al Mister #7

Mister, la striscia positiva continua. Questo è un segnale positivo sia per te che per la squadra stessa?

Partita affrontata con determinazione ed ennesima vittoria cercata e meritata.

Il tema diventa fare i conti con gli infortuni. E tra poco inizia la Coppa.

Questa è l’unica nota negativa, purtroppo. Mi auguro di recuperare qualche ragazzo nel giro di un paio di settimane.

Sabato ricorreva il 27 anniversario della Northside94. Hai dedicato a loro questa vittoria.

I Northside 94, così come tanti altri tifosi, sono il valore aggiunto di questa nuova avventura. A loro il nostro ringraziamento: non è stata una scelta facile, ma la passione non ha categoria.

Mehmedi ha aperto le marcature. Ma più dell’attacco prolifico impressiona la solidità difensiva. Come concilii una fase offensiva così generosa, con la miglior difesa del campionato?

Tutti quanti si sacrificano e lottano per essere solidi: sono molto contento dell’atteggiamento di tutti.

Guardiamo avanti: domenica prossima sfida importante con una squadra sicuramente tosta, in uno dei campi più caratteristici della città. Hai già studiato il San Zeno?

Inizieremo mercoledì e come sempre ci prepareremo per l’ennesima battaglia.

Ti aspetto qualche “regalo” di Natale dalla società in termini di giocatori? O puntate su questa rosa ritenendo chiuso il discorso?

Ogni ragazzo sta meritando di fare parte di questa rosa. Ad oggi non potrei chiedere di più. Mi piacerebbe poter avere l’imbarazzo della scelta, ma fin dall’inizio purtroppo abbiamo dovuto fare i conti con tanti infortuni. Con la Società avevamo scelto di tesserare 26 giocatori sapendo che, arrivando molti da inattività, potevamo avere problematiche di questo tipo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp